Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/articolo/27_gennaio_1945_il_mondo_ricorda' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
27 gennaio 1945: il mondo ricorda! | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

27 gennaio 1945: il mondo ricorda!

Articolo Generico 27 gennaio 1945: il mondo ricorda!

Il 27 gennaio del 1945 ad Auschwitz venivano aperti i cancelli del campo di concentramento e contemporaneamente iniziavano a circolare immagini e notizie degli innumerevoli ed efferati crimini commessi dalla Germania nazista ad Auschwitz come in tutti gli altri campi di concentramento e di sterminio.
Come ha ricordato nei giorni scorsi il rabbino capo, Riccardo Di Segni, i crimini nazisti non furono commessi solo contro il popolo ebraico e le altre categorie di oppressi ma contro tutta l’umanità, segnando una sorta di punto di non ritorno nella Storia.

Da quel trauma storico senza precedenti l’Europa e il mondo intero si risvegliarono estremamente scossi, assillati dal quesito di come fosse stata possibile la Shoah e, soprattutto, quali comportamenti e precauzioni adottare per scongiurare che accadesse di nuovo. Era indispensabile stabilire con esattezza ciò che l’Europa NON sarebbe stata tanto che proprio dalla consapevolezza dei crimini di cui il nazismo si era macchiato nacque nel 1948 la Dichiarazione universale dei diritti umani, promulgata dalle Nazioni Unite allo scopo di riconoscere, a livello internazionale, i diritti inalienabili di tutti gli uomini in ogni nazione.

Oggi si festeggia in Italia, per la decima volta, il Giorno della Memoria perché sono passati esattamente dieci anni da quando fu chiesto all’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane di partecipare all’attuazione di iniziative ad hoc perché non si cadesse mai più nell’errore di dimenticare.
La Shoah non può ridursi ad un semplice avvenimento del passato cristallizzato in un libro di storia al pari di tanti altri eventi storici. L’umanità tutta DEVE esigere che ciò che è avvenuto non accada più, in nessun luogo e in nessun tempo. Ecco allora che diventa indispensabile che le nuove e future generazioni facciano proprio questo insegnamento nel modo più partecipato possibile, ponendosi domande e stimolando dibattiti.
Questo, forse, è il senso più vero del Giorno della Memoria, ed è un bene prezioso per tutti.


PreviousPauseAvanti