Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/articolo/pensava_avere_un_cancro_ma_era_cresciuto_un_abete_nel_polmone' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
Pensava di avere un cancro, ma gli era cresciuto un abete nel polmone | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

Pensava di avere un cancro, ma gli era cresciuto un abete nel polmone

Articolo Generico

ROMA (16 aprile) - Un abete di 5 centimetri germogliato nei polmoni. I medici che hanno operato Artyom Sidorkin, un uomo di 28 anni, erano convinti che il giovane avesse un tumore maligno, poi, nel corso dell'intervento, l'inattesa scoperta: al posto della neoplasia c'era una piccola conifera di 5 centimetri d'altezza. È accaduto a Izhevsk, cittadina delle Russia centrale.

Lo staff medico che ha operato Sidorkin, guidato dal dottor Vladimir Kamashev, ipotizza che l'uomo abbia inalato un seme, dal quale sarebbe poi germogliato il piccolo abete che provocava forti dolori nel giovane, facendolo tossire sangue.

Probabilmente, ipotizzano ancora i camici bianchi, a farlo stare così male erano gli aghi del piccolo albero che finivano per bucare i capillari dei polmoni, si legge nel tabloid locale "Komsomolskaya Gazeta".

«Ho provato un dolore lancinante - racconta il giovane - ma ad essere sincero non sentivo ci fosse un oggetto estraneo dentro di me. Sono felice e sollevato dal fatto che non si tratti di un cancro».

fonte: Il Messaggero

Informazione... con seri problemi!

Che il nostro paese non goda di fame nella qualità dell'informazione è certificato da enti internazionali...!!

Se poi un giornale a tiratura nazionale pubblica BUFALE di questo livello... ne è la dimostrazione lampante.

Ho aspettato la conferma, semmai ce ne fosse stato bisogno, di un esperto in materia (di bufale!) che non si è fatta attendere:

Antibufala: lo operano per un tumore, gli trovano un abete nel polmone

Fate attenzione a pubblicare certe notizie e magari date un'occhiata a questo Blog ogni tanto!

Dret

Un falso

E' una storia a mio avviso falsa, una delle classiche leggende metropolitane che girano in rete, magari correlata da qualche bella foto elaborata con un bel programma di fotoritocco.
Inoltre, basata su errori fisiologici/Anatomici grossolani. Il Polmone non fa mai male, perchè non ha un tessuto nervoso che comunica la sensazione dolorifica ergo non poteva sentire dolore a meno che "il pino" non gli avesse coinvolto la Pleura, particolare tessuto che avvolge i polmoni stessi e li contiene. Quindi un "pino" di 5 cm a livello degli alveoli, non può raggiungere la pleura che è molto più esterna. Mi meraviglio come il messaggero possa pubblicare queste sciocchezze! ;)

Non scomodiamo la medicina... bastavano le scuole elementari!

Non serviva nemmeno scomodare la medicina Doc!

Una pianta per svilupparsi ha bisogno di luce solare o almeno di una fonte omologa!

Per arrrivare a 5 cm poi non ne parliamo!

Nessuno pretende che si abbiamo conoscenze mediche di un certo livello ma questa è roba da scuola elementare...!!

Un giornalista "dovrebbe" averla frequentata per esercitare la professione...!!

... o forse no??!!

Il "Doctor Who" parla sempre di medicina...

Si parla di ciò che si sa, un'informazione scientifica è sempre una buona cosa e anche in questo caso può essere un ottimo pretesto per scoprire qualcosa in più sul corpo umano...
La conoscenza è un viaggio dalle mille strade...


PreviousPauseAvanti