Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/articolo/quando_ci_si_vergogna_ad_essere_italiani' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
Quando ci si vergogna ad essere italiani ! | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

Quando ci si vergogna ad essere italiani !

Articolo Generico Quando ci si vergogna ad essere italiani !

La manovra finanziaria del decreto Tremonti colpisce al cuore la cultura in Italia. All’interno del decreto legge contenente la manovra economica, firmato ieri, nel tardo pomeriggio, dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, c’è, infatti, anche la soppressione dell’ETI (Ente Teatrale Italiano), unico Istituto Nazionale di promozione del teatro e della danza italiana.

Non bastava la riduzione, rispetto al 2009, del 50% dei fondi destinati al Ministero dei Beni Culturali, e, più in generale, alla cultura. C’è stato bisogno di abolire un Istituto che per anni ha garantito al nostro Paese non solo la valorizzazione della cultura nostrana ma anche l’esistenza di scambi internazionali capaci di porsi come fattori di crescita culturale e opportunità di nuovi mercati. Per tutta la durata della sua attività l’ETI ha garantito sostegno e professionalità ai teatri storici e agli artisti del teatro e della danza, ha favorito progetti di sviluppo rivolto ai nuovi talenti e ha proposto innovative formule di collaborazione tra Stato e Regioni.
Se anche voi trovate incongrua e inaccettabile una decisione che rinuncia ad una istituzione strategica delle politiche culturali firmate la petizione a sostegno dell’ETI!

Prima di concludere però vorrei farvi notare che la medesima manovra finanziaria non prevede alcun taglio consistente agli stipendi della “casta politica”, alle loro indennità o pensioni, nessuna reale norma che colpisca in modo chiaro, sicuro ed efficace gli evasori fiscali (addirittura è stata approvata la sanatoria per le “case fantasma” e la possibilità di bonificare eventuali modifiche non dichiarate al catasto), nessuna riduzione per le operazioni militari o le grandi opere inutili Made in Italy. Solo: tagli ai servizi,alle amministrazioni, aumento dell’età pensionabile, chiusura enti scientifici e di ricerca, tagli al nemico numero uno (la magistraturaaa)... e tanto ancora ..... che vergogna!

Federica Lorini


PreviousPauseAvanti