Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/recensione/amiina_circolo_degli_artisti_roma_24_06_2009' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
Amiina @ Circolo degli Artisti - Roma 24-06-2009 | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

Amiina @ Circolo degli Artisti - Roma 24-06-2009

Concerti Amiina @ Circolo degli Artisti - Roma 24-06-2009
Informazioni
Luogo: 
Circolo degli Artisti
Data: 
24/06/2009

Giorno strano il mercoledì sera per un concerto. Nonostante tutto al Circolo degli Artisti c'è già una discreta fila in attesa delle Amiina. Mentre aspetto il nostro prode Seralf (altro estimatore del quartetto islandese) le vedo arrivare dal cancello principale: Hildur, Edda, Sólrún e Maria che spinge il passeggino col bimbo nato da pochi mesi, insieme al papà, Kjartan Sveinsson (tastierista dei Sigur Ros). A completare la truppa i due membri maschili che attualmente supportano la band in tour: Kippi Kaninus e Maggi (batteria e live electronics).
Dopo le precedenti apparizioni come guest-artist e/o sezione archi dei Sigur Ros, finalmente un concerto in piena regola per questi quattro folletti giunti dal profondo nord. In una sala gremita e con un clima degno della foresta amazzonica, le ragazze si presentano sul palco ingombro di ogni tipo di materiale "atto a produrre suono"...!
Conosciamo bene la loro folle creatività quindi nessuna sorpresa nel vedere tavoli ingombri di bicchieri, campanelli da hotel e le immancabili seghe ad arco, accanto a strumenti più ortodossi.
E poi... comincia la magia...!!
Che l'Islanda sia capace di ispirare forti emozioni è ormai testimoniato da decine artisti internazionali, ma vedere i figli di questa terra "dipingere" i paesaggi incantati del loro paese è qualcosa che va oltre. Suoni dolci, eterei, raffinati si sovrappongono a strati, incrociando le più diverse fonti sonore: dai violini agli zither passando dalle tastiere ai vibrafoni fino alla fisarmonica. In sottofondo scorre un layer di basi e ritmiche campionate, alternate agli interventi più energici della batteria nelle tracce più movimentate.
Sono qualcosa di più che un gruppo: sono un ensamle, persone che suonano davvero insieme, divertendosi spesso ad alternarsi con lo stesso strumento nelle parti una dell'altra.
La scaletta spazia a tutto campo nel loro repertorio: in primis le tracce dell'ultimo EP che accompagna il tour "Re Minore": un altro piccolo omaggio all'Italia dopo il nome del gruppo che letto al contrario è "Anima" (la "i" di troppo l'hanno dovuta aggiungere per banali motivi di diritti!). C'è poi spazio per tutto il resto: i brani di Kurr, quelli dei primi EP e materiale nuovissimo ancora non pubblicato. Le emozioni sono le più variegate: la malinconia romantica di questi quattro elfi è elegante, sobria ma soprattutto scalda il cuore, che non può che sobbalzare e sorridere quando decidono di virare rotta per regalarci momenti solari e divertenti. La loro amalgama di electronic ambient neoclassico e sperimentale è nettare per i palati fini... è una cascata di limpide emozioni che si sciolgono davanti ai sorrisi divertiti di queste ragazze che riescono a ridere anche degli inconvenienti tecnici della performance ma soprattutto del caldo tropicale che sotto i riflettori del palco deve essere devastante. Per nulla scoraggiate continuano a suonare, scambiandosi ruoli e strumenti ad ogni nuovo brano. Tra le tante ci regalano "Rugla", "Sexfaldur", "Ammælis","Kolapot" la nuovissima "Ásinn".
Menzione a parte merita "Hemipode", capolavoro del loro primo EP "Animaamina", una piccola gemma sonora eseguita dal vivo in formazione a sei che ha lasciato il segno!
E alla fine il concerto si chiude lasciandoti addosso quella sensazione di leggerezza ed incanto: una "sorridente malinconia" che ti accompagna fino al sonno e oltre.
Si candidano seriamente a diventare il miglior concerto di quest'anno, perché sono brave e di un'umanità spaventosa nonostante un pubblico superficiale, bravo ad applaudire... molto meno ad ascoltare.

Se vi siete persi l'evento date un'occhiata a questo speciale registrato per la tv nazionale islandese qualche anno fa:

Concerto Amiina National Icelandic Tv

Discografia

  • AnimaminA (EP) (2004)
  • Seoul (EP) (2006)
  • Kurr (2007)
  • Re Minore (EP) (2009)

Formazione

  • María Huld Markan
  • Hildur Ársælsdóttir
  • Edda Rún Ólafsdóttir
  • Sólrún Sumarliðadóttir

PreviousPauseAvanti