Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/recensione/carmen_consoli_circolo_degli_artisti_10_novembre_2008' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
Carmen Consoli - Circolo Degli Artisti 10 Novembre 2008 | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

Carmen Consoli - Circolo Degli Artisti 10 Novembre 2008

Concerti Carmen Consoli - Circolo Degli Artisti 10 Novembre 2008
Informazioni
Anno: 
2009

Lunedì 10 novembre, la prima delle 3 serate organizzate al circolo degli artisti in occasione del tour 2008 di Carmen Consoli. Dieci anni dopo l’uscita di mediamente isterica la Cantantessa ci ripropone l’intero cd, con alcune modifiche nell’interpretazione dei brani e la presentazione di un inedito “L’uomo Meschino”. Infatti dallo scorso 7 novembre è nei negozi una Deluxe Edition ( la prima in assoluto per quanto riguarda la musica italiana) dell’album che da molti è considerato il capolavoro della cantante siciliana (mi aggrego a questo giudizio!).
Il giornalista Federico Guglielmi specifica che per restituire naturalezza alla voce (che nel ‘98 era stata lievemente accelerata, artificiosamente) e per riportare alla luce alcune asprezze e “stranezze” delle session ai tempi soffocate in fase di rifinitura, l’intero album è stato ricantato e remixato.
Bene, dopo tutto questo preambolo dedicato alla pubblicità del disco (tranquilli non becco neanche un euro), posso raccontarvi della mia condanna all’eterna infezione ematica.
“Come sarò tra 10 anni?”, si chiedeva la Carmen ventenne. Artisticamente cresciuta, sempre alla ricerca di nuovi stimoli, ma che sa ancora riconoscersi in quella ragazza dal taglio sfacciatamente corto e dalla grinta invidiabile. Rispondiamo noi : “Dannata e Ingenua”.
Ed ecco che torna ad abbracciare la storica Fender rosa, entrando in scena come una vera e propria dea. Per l’occasione si è concessa un ritorno al vecchio hair-style, una dose abbondante di ombretto nero, e un vestitino molto anni Sessanta.
Risultato finale : una bomba sexy dall’anima rock.
“Buonasera a tutti”, le uniche parole che le sentiremo pronunciare per tutta la prima parte del concerto ; i fan sanno che preferisce comunicare attraverso le sue canzoni.
Besame Giuda” squarcia improvvisamente il silenzio che imperversava ormai da troppo tempo su di noi.
La scaletta segue l’ordine della tracklist dell’album. Anche se sappiamo in anticipo quale canzone verrà eseguita, ogni brano ci travolge con spiazzante sorpresa.
Le eseguono tutte d’un fiato, e non ci accorgiamo che è già passata un’ora.
Sentivo l’odore”, “Geisha”, e “Contessa miseria”: la mia triade.
Bellissima la nuova versione di “Eco di sirene”.
Il nuovo bassista ci convince a tutti gli effetti : aggressivo al punto giusto e perfettamente inserito nel contesto del gruppo capeggiato dalla “Bambina impertinente”.
Abbandonano il palco.
E proprio quando l’attesa sta per diventare insostenibile, eccoli tornare dal loro pubblico. Carmen si avvicina al microfono e senza scomporsi troppo si rivolge a noi : “Scusate se vi ho fatto aspettare, ma donna di spettacolo sono e ho dovuto rifarmi il trucco!”. Applausi scroscianti.
Ci spiega che il nuovo inedito era nato ai tempi di “Mediamente Isterica”, ma che in un secondo momento avevano deciso di escluderlo dall’album. In piedi davanti a noi sospira sgranando gli occhi : “Alla fine quest’uomo meschino l’ho perdonato, perché io ho un cuore grande!”
Bedda matri che donna!
“Adesso che ho sangue infetto nessuno vorrà leccare le mie ferite”..
Per niente stanca”. La nostra sirena si muove sinuosa e trasforma la sua Fender in una coda alla quale si stringe lasciandoci annegare in un mare dagli erotici riflessi blu e rosa.
Fino all’ultimo”.. tra bene e male abbiamo già deciso.. ci avete soltanto strappato un pò di silenzio.. eh sì.. puoi prenderti tutto quello che vuoi!
Come credete che si stesse sentendo?
Confusa e felice” naturalmente!
Il primo bis si conclude con “Venere”; ma la Cantantessa non è ne triste, ne annoiata, ne tanto meno asciutta! E’ la nostra Venere Storpia!
Secondo bis : Carmen e Massimo Roccaforte (chitarra) ci deliziano con un’ultima canzone : “Quello che sento”.
Di nuovo tutti sul palco. A guardarli, viene da pensare ad un’unica conclusione :
“LA MENTE IBERNATA A VENT’ANNI”.

Eleonora Salvati


PreviousPauseAvanti