Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/recensione/cristiano_de_andre_canta_fabrizio_de_andre_teatro_saschall_firenze_28_ottobre_2009' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
Cristiano De André canta Fabrizio De André @ Teatro Saschall – Firenze – 28 Ottobre 2009 | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

Cristiano De André canta Fabrizio De André @ Teatro Saschall – Firenze – 28 Ottobre 2009

Concerti Cristiano De André canta Fabrizio De André @ Teatro Saschall – Firenze – 28 Ottobre 2009
Informazioni
Anno: 
2009
Luogo: 
Teatro tenda Saschall - Firenze
Data: 
28/10/2009

Tutto esaurito al teatro-tenda Saschall di Firenze in occasione dell'esibizione di Cristiano De André. Un concerto che al di la della musica in sé ha un elemento eccezionale; si tratta del primo tour in cui “Ci” ha scelto di raccogliere il testimone e proporre quella che è stata la straordinaria musica di Faber. “Cantano tutti le canzoni di mio padre, perché non posso farlo io che ho qualche cromosoma di vantaggio?”, scherza Cristiano con il pubblico spiegando le ragioni della sua esibizione. “E pensare che io ero li tra voi anni fa mentre mio padre suonava su questo palco con la PFM!”, dichiara sornione.
Il dialogo non si ferma alle battute: la platea pende dalle sue labbra quando, durante le pause, racconta le sue esperienze e i suoi ricordi di Fabrizio.
Cristiano, cantautore e polistrumentista (sul palco suona di tutto, da pianoforte al violino al bouzouki alle tastiere) propone una scaletta che attinge dal canovaccio con disinvoltura e propone alcuni dei pezzi riarrangiati in stile rock anni 2000. Il nostro si ispira ad artisti quali Coldplay, Radiohead, Peter Gabirel per dare una nuova chiave di lettura ad alcuni brani, complice l'intesa con il tastierista e arrangiatore Luciano Risi (collaboratore di big come Zucchero e Ligabue). Il risultato è straordinario e coinvolgente. Osvaldo Di Dio alle chitarre, Davide Pezzin al basso e contrabbasso, Davide De Vito alla batteria, sono i musicisti che accompagnano sul palco Cristiano.
Nella scaletta ricorrono brani come “Megùn Megùn”, “Don Raffaè”, “Verranno a chiederti del nostro amore”, “Ho visto Nina volare”, “Amico Fragile”, “Cose che dimentico”, “Creuza de ma”, “Un giudice”, “La canzone di Marinella”, chiudendo con l'immancabile “Il Pescatore”.
Cristiano, nonostante gli acciacchi di un influenza, infiamma il pubblico e regala una serata ricca di emozioni, di quelle che non si dimenticano facilmente. In alcuni attimi si ha infatti l'impressione che Faber sia di nuovo lì sul palco: il timbro vocale, i gesti, le espressioni di Cristiano rievocano il ricordo . Il successo di questa tournè (che registra il tutto esaurito in ogni occasione) rendono evidente come il pubblico italiano sia ancora oggi molto legato alla figura di Fabrizio De André e abbia il bisogno in ogni occasione di manifestare il suo amore per il cantautore. Il desiderio di ascoltare dai suoi cari, dagli amici, dalle persone che gli sono state più vicino, è ancora altissimo.

“Ci” torna a Roma (Auditorium parco della musica – 13 dicembre 2009) e non smetterà di farci sognare. Un appuntamento da non perdere.

Citazioni e Riferimenti

PreviousPauseAvanti