Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/recensione/ghost_son' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
Ghost son | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

Ghost son

Cinema e Tv Ghost son
Informazioni
Durata, Lunghezza: 
96'
Anno: 
2006

Il nuovo film di Lamberto Bava (autore tra l'altro oltre a numerosi horror, della saga di Fantaghirò), visto in anteprima al Rome Indipendent Film Festival, viene definito un horror, ma in realtà sembra un film comico. Ma per apprezzare la sua natura comica bisogna essere avvezzi a film horror, a telefilm tipo X-files, in cui il soprannaturale la fa da padrone, altrimenti si rischia di rimanere suggestionati.
Laura Harring (brava attice, già vista nel linchano Mullholland drive, qui un pò troppo sopra le righe e un pò troppo artatamente nuda) è Stacey che, follemente innamorata, vive con Mark (John Hannah, visto ne La Mummia) in una sorta di fattoria nel deserto. Durante la prima parte il film scorre via, raccontando la storia d'amore tra i due senza grossi spunti (trlasciando qualche musica che fa presagire futuri pericoli) e sembra di assistere ad uno di quei film che Canale 5 trasmette nei pomeriggi d'estate. All'imporvviso Mark muore (in un modo alquanto surreale, ha un incidente e misteriosamente finisce sotto la sua stessa macchina Che?!?) e Stacey stravolta dal dolore, imita riti locali per tenere accanto a lei il suo Mark.
Da qui inizia la commedia..ehm l'horror Sorriso. Mark riappare come fantasma e da fantasma rende gravida la donna, la quale rischia di impazzire a causa della presenza del defunto marito (e vorrei vedere Sorriso). Dopo averla messa incinta il fantasma sparisce ma quando il fanciullo nasce gli incubi (e il comico) peggiora. Il bambino perseguita la donna, inquanto impossessato dal padre, la quale impazzisce e gli amici pensano abbia una depressione post partum e voglia far del male al bambino.
Scene topiche : una doccia mamma/figlio durante la quale il bambino diventa il padre e si conclude con lei che allontana il bambino guardandolo schifato (il dubbio aleggia in sala: vuole farci credere che il figliolo ha avuto un'erezione??); bellissima scena (che mi ha ricordato il bambino che perseguita Allly Mc Beal nell'omonimo telefilm al suono di "ugachaca ugachaca" e forse questo mi ha suscitato il senso comico) mamma e figlio che gattonano una inseguendo l'altro o il bambino che si alza in piedi (dato da non sottovalutare, il pargolo non avrà nemmeno un anno) per poi trasformarsi nel marito. Non vi dico altro per non rovinarvi la sopresa.
Bambini e fantasmi, paesaggi africani e magia, scene di nudo e baci appassionati, un pò fantaghirò e un pò b-movie, un film che riesce a far paura solo grazie a forti rumori, e a scene improvvise, ma che non riesce a insitllare l'ansia necessaria per un buon thriller.
Voto: 4
Riccardo


PreviousPauseAvanti