Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/recensione/june_%E2%80%93_happy_boys_cry_loud' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
June – Happy Boys Cry Loud | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

June – Happy Boys Cry Loud

Cd-Dvd Musicali
Informazioni
Anno: 
2007

Nuova uscita targata Here I Stay, nuovo gioiellino iridescente. Intriso d’un pop, a tratti anche psichedelico, che richiama gli anni ’60, Happy Boys Cry Loud ti eleva in uno stato di grazia. Un efflusso di malinconia, di lontananza, di nostalgia ti investe, di un qualcosa che sembra irrimediabilmente perso. Il pop si macchia allora di psichedelia, di country, di folk e riaffiora tanta storia della musica passata.

L’organetto e i cori accompagnano spesso una voce maschile profonda e intensa che s’interseca ad un'altra femminile. September ti gela il cuore, The Mistery of Seeing You è un’effusione di felicità, Coffe Tables una ballata dal gusto country, Come From the Cold un pezzo che va ascoltato tutto d’un fiato, verrete contagiati poi dalle melodie di Nonsense e non smetterete di cantarla per giorni, in Dora il pop s’attorciglia a delle sonorità surf in un’esplosione di stati d’animo causati da un’alternanza di sentimenti, tra cui rabbia e tristezza.

Con The Miracle è come se si chiudesse un cerchio e Wood of Jewels è l’epilogo di un viaggio in terre lontane, sconosciute, fredde e calde. Il disco catturato, shakerato e mixato da Max Stirner al Natural Headquarter è composto di undici tracce che mettono in risalto il talento dei cinque sardi e musicalmente parlando, come gli italiani non abbiano rivali. Un disco che sarà una rivelazione del 2007. Da sottolineare anche la grafica della copertina, un artwork che si pone in simbiosi perfetta con quello che i June esprimono con la loro musica.

www.hereistay.com

Recensione originariamente scritta da Tommaso Floris


PreviousPauseAvanti