Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/recensione/nel_cognome_padre_viaggio_nellanima_uomo_spettacolo' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
Nel cognome del padre: Viaggio nell'anima di un uomo di spettacolo | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

Nel cognome del padre: Viaggio nell'anima di un uomo di spettacolo

Libri Nel cognome del padre: Viaggio nell'anima di un uomo di spettacolo
Informazioni
Etichetta, Editore, ecc.: 
Armando Curcio Editore
Durata, Lunghezza: 
125 pg
Anno: 
2009

Martedì 28 aprile, ore 14.00, facoltà di Lettere e Filosofia. Arrivo un po’ trafelata ma puntuale. Incontro immediatamente nel corridoio lo sguardo atterrito ed emozionato di Laura, la nostra Laura Fichera, ideatrice ed organizzatrice di questo incontro. Un incontro strano, particolare, molto bello, che si inserisce nell’attività del Laboratorio Milla di Scritture Letterarie per le Scene dello Spettacolo, organizzato e alimentato dall’impegno e dall’entusiasmo della prof.ssa Florinda Nardi e dalla prof.ssa Pamela Parenti. Sono proprio loro due ad introdurre l’ospite del giorno: Stefano Jurgens, in visita presso il nostro Ateneo per presentare il suo libro: “Nel cognome del padre”, edito da Armando Curcio Editore.

Come lo ha definito Cesare Lanza, che ha curato la prefazione del testo, si tratta di “un piccolo e intenso romanzo, la storia di una vita e di una carriera, un documento umano scritto con garbo e spontaneita' sull'onda di straordinari ricordi”. Quello che ci colpisce immediatamente oltre al riuscito titolo è senza dubbio il sottotitolo: Viaggio nell’anima di un uomo di spettacolo. Ed effettivamente questo libro, che ho divorato in una sola notte, è non solo un testo autobiografico, avvincente e ricco di aneddoti sui big della televisione italiana di oggi e di ieri, ma anche e soprattutto il racconto di un sorprendente iter spirituale, di un inatteso incontro con la fede, la messa in luce di delusioni, di amarezze, di baratri lambiti ma anche di gioie, soddisfazioni e traguardi raggiunti. Emblematica la nota introduttiva: questo libro, come tutti i libri autobiografici, è pieno di verità e di molte bugie, di fatti veri e di fatti inventati. La cosa più vera e più onesta che ho scritto, però, è l’amore sviscerato e viscerale per mio padre Maurizio, che tanto mi ha aiutato e ancora mi aiuta dal Cielo….in questo cognome c’è il suo mondo e il mio, quello dei miei fratelli e dei miei figli, e io cerco di portarlo avanti con onore e generosità.

Florinda Nardi Pamela Parenti Stefano Jurgen Nel Cognome del padreCome sottolineato anche dalla Nardi le anime che agiscono questo spazio narrativo sono due: quella di Stefano e quella di Maurizio in un continuo girotondo non solo contenutistico ma anche stilistico. La scrittura si fa volutamente irregolare, resa mossa da continui sbalzi temporali e registri narrativi, passato e presente, spiritualità e vita televisiva, mondo concreto e apparenza delle immagini. Senza neanche rendercene conto ci ritroviamo a tartassarlo di domande sulla professione dell’autore, sulle prospettive televisive future, sulle possibilità concrete delle nuove forme di comunicazioni, affamati di risposte da chi conosce veramente il mondo così volubile della comunicazione televisiva. Con il sorriso sulle labbra, Stefano Jurgens ci illustra gli enormi cambiamenti avvenuti nel mondo della televisione italiana dagli anni Sessanta ad oggi: Un tempo l’autore era un’artista, un creativo, una persona che aveva un’idea e cercava, con l’aiuto di dirigenti competenti, di realizzarla e di venderla. Oggi gli autori sono tantissimi e non sono più dei creativi ma dei semplici adattatori, costretti a modificare format stranieri acquistati da una dirigenza che non ha più competenze artistiche ma solo ed esclusivamente conoscenze politiche.

Esortato dall’attenzione e curiosità del pubblico Jurgens continua: Un tempo la televisione era un punto di arrivo, un traguardo che si raggiungeva solo dopo tanta gavetta. Oggi è un semplice contenitore vuoto in cui ciò che conta è l’estetica, la bellezza ma non certo lo spessore e la professionalità. Ci sono però anche tante parole ed inviti all’ottimismo: Con la nascita delle televisioni satellitari e di nuove forme di comunicazione multimediale sarà finalmente possibile una ripresa della comunicazione televisiva. I programmi saranno numerosi e ci sarà fame di contenuti. E’ per questo che Stefano Jurgens ha fondato la Piccola Accademia della Comunicazione e dello Spettacolo, perché crede in un roseo futuro, in un ritorno ai contenuti di livello, alle persone di spettacolo serie, preparate e motivate ma soprattutto perché crede nel talento e nella perseveranza dei giovani. Gli ultimi minuti scivolano via tra qualche pettegolezzo, risate e aneddoti divertenti! Torno a casa orgogliosa di Laura, contenta del pomeriggio e con una voglia matta di leggere il libro!

Federica Lorini


PreviousPauseAvanti