Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/recensione/pirandello_teatro_tor_bella_monaca' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
Pirandello@ Teatro tor bella monaca | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

Pirandello@ Teatro tor bella monaca

Teatro
Informazioni
Anno: 
2008

Una delle opera classiche portate in scena al Teatro tor Bella Monaca, “Così è se vi pare” di Luigi Pirandello, per la regia di Massimo Castri, il 26, 27 e 28 febbraio. La commedia si sviluppa intorno ad un illegittimo processo fatto alla signora Frola e a suo genero, il signor Ponza, per stabilire chi dei due sia il pazzo. La prima accusata di credere ancora vivente una figlia invece morta da quattro anni; il secondo di tenere appunto sua moglie chiusa a chiave in casa. Lo spettacolo si apre con un ballo in maschera nel salotto del consigliere Agazzi, che si trasforma in una piazza di paese per chiacchierare dei due nuovi arrivati. E lo stesso salotto del consigliere diventerà l’aula di tribunale quando i due imputati verranno fatti accomodare al centro della sala per essere interrogati. Un atto unico, in cui sono stati rispettati tutti i canoni della commedia pirandelliana. Il tempo rapido, allegro, segnato dallo scambio dei personaggi in scena. All’immagine dalla gente che chiacchiera tutta insieme, si contrappone quella di Laudisi, quasi sempre solo a teorizzare, e a cercare di convincere tutti gli altri, dell’impossibilità di conoscere la verità dei fatti. Centrale la scena del dialogo di Laudisi con lo specchio, nella quale appunto declama il suo pensiero: « Eh caro! chi è il pazzo di noi due? Eh lo so: io dico TU! e tu col dito indichi me. Va là che, a tu per tu, ci conosciamo bene noi due. Il guaio è che, come ti vedo io, gli altri non ti vedono... Tu per gli altri diventi un fantasma! Eppure, vedi questi pazzi? senza badare al fantasma che portano con sé, in se stessi, vanno correndo, pieni di curiosità, dietro il fantasma altrui! e credono che sia una cosa diversa». La verità non verrà fuori nemmeno quando i due sotto accusa verranno fatti incontrare per confrontare le proprie tesi. L’unica soluzione infine, suggerita dal Prefetto, è quella di convocare la signora Ponza, sentire dalla sua viva voce chi lei realmente sia. Nell’apparizione in scena della signora Ponza avviene la risoluzione della commedia. Questa dice di essere contemporaneamente la figlia della signora Frola e la seconda moglie del signor Ponza, ma non perché lo sia realmente, ma perché nascondere la verità è l’unico pietoso rimedio per sopportare la sventura.


PreviousPauseAvanti