Warning: Table './testdrupal/drupal_cache_page' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM drupal_cache_page WHERE cid = 'http://radio.torvergata.it/recensione/southern_drinkstruction_drink_with_us' in /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc on line 135

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 726

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 727

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 728

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /var/www/radiotorvergata/includes/database.mysqli.inc:135) in /var/www/radiotorvergata/includes/bootstrap.inc on line 729
Southern Drinkstruction “Drink with us” | Radio Tor Vergata
Internet Tor Vergata Ateneo Uniroma2 La Web Radio Online
della Seconda Università di Roma musica, notizie, attualità e cultura dal nostro ateneo, da e per gli studenti.

Southern Drinkstruction “Drink with us”

Cd-Dvd Musicali
Informazioni
Anno: 
2009

Son passati quasi due anni dalla prima volta che ascoltai i Southern Drinkstruction, che mi ritrovai nelle mani la loro prima demo, che m’impressionò parecchio e della quale m’innamorai subito.

Bene, ora ho tra le mani il primo full-lenght dei Southern e devo ammettere che sono impaziente di sentire le evoluzioni di questa promettente band.

Prima di tutto però mi devo soffermare sull’ottimo lavoro di art work: innanzitutto, azzeccata la scelta del digipack e poi molto originale la grafica dei testi, un po’ contorta forse, che però senza dubbio salta subito all’occhio!

Ma passiamo al succo, passiamo alla musica. Si inizia con “Death’n’roll” che dà subito le coordinate di quello che dovremo aspettarci da Drink with us, ovvero un massiccio southern-death con delle forti tinte doom: il pezzo inizia, infatti, con un riff in slow tempo, quadrato e pesante, che si trascina sino ad esplodere in un thrash death, d’impatto, sempre irrobustito dalla profonda ugola di Bastard; si passa poi a “Six Sick Sex”, che mostra una vena più southern e nel quale si può sentire qualche influenza, soprattutto nelle linee melodiche di Ordnal, dei Black Label Society; arriva poi “FistFest”, il brano che i Southern dovrebbero scegliere come primo singolo senza ombra di dubbio! D’impatto, veloce, speed thrash allo stato puro, che in poco più di due minuti riesce a far impazzire l’ascoltatore e a farlo scapocciare incessantemente; vi è poi uno strano pezzo, con una prima parte molto lenta e una seconda tiratissima, con qualche sfuriata in blast di Eddie, che viene introdotta dalle urla di piacere di un paio di donzelle, questa è “Pussy Carnage” e anche questi sono i Southern Drinkstruction.

L’omonima “Drink With Us”, ripropone e rimette in chiaro il particolare stile doom-southern-death dei nostri, con una chicchetta finale, un estratto da “I due super piedi quasi piatti”, con Bud Spender e Terence Hill; si continua poi con la furia senza compromessi di “Super strong fast glue” e la più calda e cadenzata “From North to South”, per arrivare ad un altro dei pezzi forti dell’album, ovvero “Love story”, una canzone d’amore un po’ particolare (leggere i testi per credere), dove c’è una fusione fantastica tra death metal e southern rock, una sorta di ballad che ha in questa release un ruolo speculare a quello di “Duck. Truck. Fuck.”, della prima demo, veramente un gran bel pezzo! Seguono poi “Shit and Lies” e “Mexxxicum”, dove riemergono con forza le venature southern e le influenze di Zakk Wilde e si conclude con “Walkin Alone”, pezzo che inizia in maniera molto “soft”, per poi accelerrare verso l’ultimo minuto, e che stacca improvvisamente alla fine.

In questo Drink With Us, ci sono tutte le qualità e le varie sfaccettature che già erano presenti nella loro prima demo, solo che se lì erano ancora in fase embrionale, qua stanno man mano crescendo, fiorendo, stanno maturando per riuscire sempre più ad amalgamarsi tra di loro.

I Southern Drinkstruction sono come una buona Guinness, che non va bevuta subito, ma va lasciata riposare, per poter apprezzare meglio il suo gusto e la sua corposità. Dopo due anni i Southern hanno ultimato la prima (di una lunga serie immagino) pinta e il mio consiglio è .. andiamo a bere con loro!

Valerio Tamponi

Citazioni e Riferimenti

PreviousPauseAvanti